I testi delle nostre canzoni

I nostri Testi: in aggiornamento

💃Viva questa nuova danza 💃clicca per aprire

Testo vincitore del 13° Concorso "Un Testo per noi" 2014 e presentato al "Festival della Canzone europea dei Bambini" 2016
Testo Classe 1a A – Scuola Primaria E. Vendramini - PORDENONE
Musica A. Paoletti
TESTO CANZONE:
Ehi maestra, vieni, presto!
Devo andare, qui non resto:
non mi sento tanto bene,
se la chiami, mamma viene!
No, non è una nuova danza,
è che ho tanto mal di panza:
Piango, strillo, in due mi piego...
Non capisci? Te lo spiego!
Vengo a scuola ogni mattina
con la mamma, per manina,
ma poi quando lei va via
a me vien la nostalgia.
M’intristisco, penso a lei,
qui vicino la vorrei,
ed inevitabilmente
scatta il pianto ricorrente.
Ehi maestra, vieni, presto!
Devo andare, qui non resto:
non mi sento tanto bene,
se la chiami, mamma viene!
No, non è una nuova danza,
è che ho tanto mal di panza:
Piango, strillo, in due mi piego...
Non capisci? Te lo spiego!
“Quanto manca d'andar via?
Voglio andare a casa mia!”,
io torturo tutti quanti,
ormai stufi dei miei pianti.
La maestra, stanca morta,
con l’intera classe è insorta
e i capricci ha trasformato
in un ballo scatenato.
Mal di panza giù giù,
mal di testa su su,
batti i piedi giù giù,
poi le mani su su.
Mal di panza giù giù,
mal di testa su su,
batti i piedi giù giù
poi le mani su su.
Ehi maestra, vieni, presto!
Mi diverto: ora resto!
Qui sto proprio tanto bene,
stare a scuola mi conviene!
Viva questa nuova danza,
fa passare il mal di panza:
ora più non piangerò,
col sorriso imparerò!
Ora più non piangerò,
col sorriso crescerò!

scarica il testo

🧝🏼‍♀🧦Calzini a gogo🧦🧝🏼‍♂ clicca per aprire

Testo vincitore del 13° Concorso "Un Testo per noi" 2014 e presentato al "Festival della Canzone europea dei Bambini" 2016
Testo Classe 2a – Scuola primaria G. Galilei - UMAGO (Croazia)
Musica Maurizio Piccoli
TESTO CANZONE:
Quando mamma stende il bucato
Trova sempre un calzino spaiato
Voglio vedere, voglio scoprire
Chi si diverte i miei calzini a far sparire
Forse il mistero, la mamma dice,
Sta tutto dentro la lavatrice
Guardo l'oblò, gira il cestello
Vedo un folletto che ride bel bello
Poi quel grande birichino sventolando il mio calzino
Scappa verso il suo villaggio, io lo inseguo e che miraggio!
Calzini a gogò, gogò, verdi bianchi, rossi, gialli e nero fumo
Calzini a gogò, gogò, ogni piede è un pezzo dell'arcobaleno
Calzini a gogò, gogò, un folletto non ha mai due calze uguali
Calzini a gogò, gogò, ma che bella marmellata di colori
Per i folletti siam noi quelli strani
Che abbiamo tutti i calzini uguali
E' bello andare con i piedi variopinti
Anche i pensieri poi camminano più svelti
E guarda lì tutti ballano in coro
Con i calzini diversi fra loro
Mille colori fanno un bel arcobaleno
La fantasia riempie l'aria di profumo
Sì, la diversità è un tesoro che fa ricchi e ti diverti
Niente UFO ma soltanto un mare aperto a tutti quanti
Calzini a gogò, gogò, verdi bianchi, rossi, gialli e nero fumo
Calzini a gogò, gogò, ogni piede è un pezzo dell'arcobaleno
Calzini a gogò, gogò, un folletto non ha mai due calze uguali
Calzini a gogò, gogò, ma che bella marmellata di colori
Ora lo so, sono felice
Che bella storia dentro la mia lavatrice
Un'insalata di mille colori
Fa un arcobaleno che dipinge i cuori.
Calzini a gogò, gogò, verdi bianchi, rossi, gialli e nero fumo
Calzini a gogò, gogò, ogni piede è un pezzo dell'arcobaleno
Calzini a gogò, gogò, un folletto non ha mai due calze uguali
Calzini a gogò, gogò, ma che bella marmellata di colori .....
...... dentro i cuori

scarica il testo